siediti sulla famosa riva del fiume ma non aspettarti troppo

linus-felice-peanuts

 

lo confesso: appartengo anche io alla schiera di persone che almeno una volta nella vita si sono ritrovate sedute sulla famosa riva del fiume ad aspettare. a volte si attende in maniera instancabile e tenace perché si tratta di una rivincita personale (parlare di vendetta sembrerebbe eccessivo ma ognuno di noi, nel profondo, sa cosa prova). a volte si è talmente arrabbiati da promettere a se stessi, tra le lacrime, di fare tutto il possibile affinché quel momento arrivi. a volte non si riesce a essere sereni fino in fondo perché c’è un tarlo fastidioso a ricordare un momento doloroso, per il quale non è sufficiente una scrollata di spalle. a volte si tratta di orgoglio, di amor proprio, di dignità violata. qualunque sia il motivo e il contesto, ci si ritrova sulla famosa riva del fiume, a occhio direi abbastanza affollata, e si aspetta più o meno pazientemente.

poi il momento tanto agognato arriva. e lì accade qualcosa di inaspettato: non riesci a gioire davvero. non inizi a saltellare trionfante e felice, non abbracci tutti in un moto di inevitabile empatia, non urli frasi sconnesse di gioia alla braveheart. sei sulla riva del fiume, hai ottenuto quanto desideravi e tutto quello che pensi è che nessuna rivincita, o presunta tale, potrà ripagarti dei momenti difficili e dolorosi che hai vissuto. la rabbia che ti ha condotta sulla famosa riva non si dissolverà mai davvero del tutto. il piccolo o grande trauma che hai vissuto non smetterà di farti avere paura o di lasciarti addosso, nei casi peggiori, una patina di ansia e di amarezza. non ci sarà nulla a ripagarti nella maniera che hai immaginato e desiderato.

quando ti allontani da quella riva ove non c’è più ragione tu rimanga, speri unicamente di non ritrovarti lì. non nutri più nessun interesse verso il tuo nemico e chi ti ha fatto del male. il pensiero più lucido che partorisci, per quanto banale, è: voglio essere felice. è la rivincita migliore, forse perché dipende unicamente da te.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code